Lettera dai Missionari
<-- Ritorno

Lettera

Suor Rosanna ci scrive:




Carissimo Andrea,
eccomi a te con qualche notizia.
Ti ringrazio innanzittutto per quanto fai e per come stai lavorando, sono certa che e’ anche il tuo entusiasmo a contagiare altre persone.
Allora veniamo al Gruppo Missionario Noale.
Il mese scorso, attraverso Sr. Giusy abbiamo ricevuto un’offerta da destinare ad alcune nostre attivita’ e la cifra comprendeva anche 400 euro per aiuto alimentare a bambini bisognosi, cosi’ho pensato subito di aggiungerli alla cifra di euro 2,500.00 inviata dal Gruppo Missionario Noale e coprire il costo totale del progetto della Mensa nel villaggio di Caminawit.
Pensa che questa offerta, che arriva lo stesso da un gruppo veneto, e’ stata realizzata con l’iniziativa chiamata “castagne missionarie”, e’ bello vedere come lo Spirito suggerisce sempre iniziative diverse per alimentare la solidarieta’ e fraternita’ di cui il mondo ha sempre tanto bisogno.
Ho comunicato al gruppo delle “castagne missionarie” che la loro offerta era stata unita alla vostra e cosi’ i bambini di Caminawit hanno la mensa assicurata per tutto l’anno.
Ti invio qualche foto dei piccoli. Il parroco ha messo a disposizione un cortile coperto adiacente alla canonica dove 50 bambini ogni giorno si recano per il pranzo che viene preparato a turno dalle mamme assistite da una catechista. E’ la prima volta che nel villaggio di Caminawit viene organizzata questa attivita’ e sia bambini che adulti ne sono entusiasti.
I bambini frequentano tutti la scuola elementare non lontana dalla Chiesa parrocchiale e dopo le lezioni del mattino corrono al nuovo luogo di ritrovo dove trovano un buon pranzo ad attenderli.
Durante la prima settimana il parroco Fr. Joseph Villas, missionario verbita li ha accolti con affabilita’ e incoraggiati a vivere questo dono giunto da lontano con gratitudine. Ora il gruppo e’ piu’ affiatato ed energetico, anche le mamme lavorano volentieri insieme, a turno cucinano, riordinano e gia’ conoscono tutti i bambini e sanno chi deve essere aiutato o incoraggiato a mangiare di piu’.
A nome loro e del parroco vi ringraziamo tanto.
Sr. Rosanna Favero